Eventi

Dal 23 Marzo 2018 al 2 Aprile 2018

Scuderie Granducali Seravezza

"Terre Medicee" di Andrea Avezzù, Giovanni Presutti, Stefano Giogli

Stefano Giogli, Giovanni Presutti, Andrea Avezzù sono i fotografi che hanno partecipato al Master di fotografia organizzato da Giorgia Fiorio sul territorio di Seravezza organizzato durante il Seravezza Fotografia 2017. Questi fotografi hanno fotografato, con il loro stile e libera interpretazione, le realtà lavorative e culturali del territorio focalizzandosi su alcuni luoghi ben precisi decisi a priori con  Giorgia Fiorio, il direttore artistico, e la fondazione Terre Medicee. Nello specifico hanno fotografato oltre ai prestigiosi spazi del Palazzo Mediceo la multinazionale del marmo Henraux oltre che le cave in sua gestione,
il laboratorio di scultura Angeli tra i più importanti della Versilia e la fondazione Arcad anch'essa importante per la realizzazione di sculture e per iniziative culturali in materia artistica.
La mostra sarà una selezione di fotografie realizzate dagli autori.

 

Stefano Giglioli

Stefano  Giogli classe 1965,  vive e lavora a Città di Castello (Pg).   

Autodidatta, fotografa  dal  2000.
Della fotografia ama il visibile e l’invisibile …il non mostrato è parte di una foto.
È  membro  di  REFLEXIONS  MASTERCLASS, scuola internazionale di fotografia
Fondata e condotta da Giorgia Fiorio e Gabriel Bauret.
Alcuni dei suoi lavori sono stati pubblicati da:
IO donna, Sette, Focus, Settimanale F, Famiglia Cristiana, L’europeo
Ha pubblicato per i tipi di Postcart Edizioni: Going Slowly  e L’unico eri Tu.
Nel 2015 è vincitore di LIFEBILITY IMMAGINE Premio Giorgio Polver con il progetto " A tavola "
Nel 2012 è Vincitore del VIII  Premio Bastianelli con " L'unico eri Tu " Postcart Edizioni 
Nel 2010 è Vincitore di  PORTFOLIO  ITALIA 
Principali esposizioni:
BACKLIGHT Photo Festival '17- TAMPERE Art Museum (Finlandia)
Fotografia Festival internazionale di Roma 2015 “ GOING SLOWLY ”
LES  RENCONTRS  D'ARLES,  Ateliers  SNCF, “ Small  Italy  (Fake)” 
Galleria ACTA  INTERNATIONAL  Roma, “ Small  Italy (Fake)”      
PHOTOESPANA,  Galleria EFTI Madrid “ L'unico  eri  Tu ”      
Gallerie FNAC, Madrid, Barcellona, Siviglia, San Sebastian, Bilbao: Eyephoneography “ Instant Notes”
MiCamera Milano “ l'unico eri Tu ”
SI  Fest Savignano #22  “A  tavola”,   
Si Fest Savignano  #20  " L’unico eri Tu "
Ha partecipato a AUCTION4ACTION Sotheby’s Milano.

 

 

Giovanni Presutti

Giovanni Presutti nasce a Firenze il 30 03 1965 dove vive. Dopo la laurea in Legge si diploma nel 1998 presso la Scuola Art’E di Firenze, Nel 2004 frequenta il Master di reportage alla scuola John Kaverdash di Milano e dal 2003 al 2005 partecipa al progetto Reflexions Masterclass sotto la supervisione di Giorgia Fiorio e Gabriel Bauret. Successivamente ha una intensa attività espositiva in Italia e all’estero (tra le città in cui ha esposto New York, Parigi, Londra, Los Angeles, Madrid, San Pietroburgo, Mosca, Tel Aviv, Roma, Milano, Torino, Firenze, Venezia, Napoli, Genova, Pietrasanta) presso gallerie, musei e centri culturali sia pubblici che privati, ultime delle quali la partecipazione alla edizione 2011 della Biennale di Venezia e alla edizione 2012 del festival di fotografia Rencontres D'Arles. Consegue vari premi trai quali: vincitore del Premio Firenze - Fiorino d'oro (2007), vincitore del Portfolio dell’Ariosto (2007), vincitore del premio A better world (2008), finalista al premio  Arte Laguna (2011 e 2012), vincitore del premio Musa alla Biennale d’arte Mercurdo (2011), vincitore del premio di fotogiornalismo Obiettivo Reporter (2011), vincitore del premio Memorial Giacomelli (2011), selezionato per Descubrimientos Photoespana (2012), vincitore del premio Donkeyartprize (2012), finalista premio Ponchielli (2012), vincitore del premio Fofu Photo Challenge (2012), vincitore del premio Malamegi (2014), vincitore del premio IFAP (2017). Sue opere fanno parte di collezioni private e pubbliche tra cui quelle del Musa - Museo dell'Assurdo di Castelvetro Di Modena e del Museo Della Specola di Firenze e la  Bibliothèque nationale de France. Ha  pubblicato su varie riviste tra cui China Life Magazine, Vanity Fair, Sette Magazine e l'Espresso. Ha pubblicato il libro “Mirror” con la casa editrice Polyorama (2008), l'ebook "Eolo" con la casa editrice Emuse (2014) e il libro Contemporanea con la casa editrice Oscar Riera Ojeda (2015). Fa parte del collettivo Synap(see).

 

 

Andrea Avezzù

Andrea Avezzù è nato a Venezia, città nella quale vive.

Dal 2005 si è dedicato alla fotografia di architettura, di arte e di eventi.
Oggi è collaboratore di importanti studi di architettura internazionali, della Fondazione Biennale di Venezia, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, della Fondazione Querini Stampalia, dei Musei Civici Veneziani e altri.
Oltre alle collaborazioni istituzionali, lavora con artisti di vari Paesi e ha coperto importanti eventi per le principali agenzie del settore.
Sue fotografie sono state pubblicate nelle principali riviste e portali web quali CNN, BBC, Espresso, Corriere della Sera, La Stampa, AD, El Pais, El Mundo, Archdaily, Divisare, ecc.
Ha collaborato con l’artista fotografa Giorgia Fiorio, prendendo parte a Reflexions Masterclass, scuola internazionale di fotografia. Conduce annualmente un corso di fotografia avanzato alla Scuola dei Tre Oci a Venezia. E’ membro e consigliere dello storico Circolo Fotografico la Gondola di Venezia. Ha esposto in varie mostre collettive e personali in Italia.
Nel 2016 lo studio TamAssociati, il Team curatoriale del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia, ha chiesto ad Andrea Avezzù, col quale collabora da anni, di proporre una serie di fotografie in grado di rappresentare 5 periferie italiane, oggetto di altrettanti 5 progetti di recupero presentati al Padiglione. Il risultato di tale lavoro sono state 5 grandi immagini panoramiche esposte al centro del Padiglione Italia 2016.
Nel 2017 è stato pubblicato il volume “Plessi, Fenix DNA” dedicato all’installazione al Teatro La Fenice di Venezia di Fabrizio Plessi interamente fotografata da Andrea Avezzù per conto di Generali spa e la casa editrice Lineadacqua.
Nel 2018 è stato incaricato dalla CEI di eseguire un’opera fotografica di grandi dimensioni che sarà inserita nella vetrata dietro all’altare di una chiesa in costruzione a Viareggio.
Collabora con editori specializzati in libri d’arte e di architettura.

 

ORARI: dal venerdì alla domenica: 15.00-23.00 | Scuderie Granducali

Ingresso libero

riconoscimento M6/2018
design & developement © 2014 Artemysia Communication